I bambini sono tornati a fare quello che li rende più felici: stare insieme. L’auspicio di tutti è che il 2022 rappresenti una svolta per la città e le sue contrade

Tanto entusiasmo nelle contrade per la festa della Madonna. Tornano i tabernacoli, manca il consueto cross dei rioni, ma le persone nelle contrade c’erano e la voglia di normalità era tanta.

I bambini sono tornati a fare quello che li rende più felici: stare insieme. Gli addetti ai piccoli di tutte le contrade, nelle interviste che abbiamo realizzato, hanno sottolineato proprio la felicità di questi bambini che non vedevano l’ora di ritrovarsi per preparare il tabernacolo.

Dopo due anni duri, difficili, dove sono proprio i bambini ad averne fatto le spese maggiori, per questa occasione sono tornati a condividere dei momenti di spensieratezza con i loro amici.

In molte contrade il tema dei tabernacoli è stato proprio questo: rappresentare, contemporaneamente, sia la drammaticità di questi due anni passati, sia la speranza di tornare a vivere in maniera normale la contrada.

La serata di ieri è stata proprio all’insegna di questo; la speranza che il 2022 rappresenti una svolta per tutta la città.

Lo “Speciale Tabernacoli”, con immagini e interviste, andrà in onda stasera alle 21 su www.gazzettadisiena.it e sulla nostra pagina Facebook

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui