“Dobbiamo riaffermare e consolidare i valori fondanti dello Stato sanciti dalla nostra Costituzione”

Domani, 4 novembre, ricorre la “Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate”, istituita nel 1919 per celebrare l’entrata in vigore dell’Armistizio di Villa Giusti che il 3 novembre del 1918 ha segnato per l’Italia la fine della Prima Guerra Mondiale ed il  completamento del processo di unificazione nazionale.

“L’emergenza epidemiologica e le misure di prevenzione della diffusione del contagio non ci consentono di celebrare questa giornata come siamo abituati a fare” – ha detto il prefetto Maria Forte – “Desidero tuttavia far giungere a tutti gli appartenenti alle Forze Armate italiane ed in particolare a quanti sono assegnati a delicate missioni all’estero, un messaggio di vicinanza e di apprezzamento per l’impegno che quotidianamente mettono al servizio del Paese e dei valori costituzionali.

Desidero anche ricordare e rendere omaggio a quanti civili e militari hanno sacrificato la vita per la Patria e per difendere gli alti ideali di pace, libertà e sicurezza.

Oggi è l’occasione in cui dobbiamo riaffermare e consolidare i valori fondanti dello Stato sanciti dalla nostra Costituzione, che devono ispirare la nostra condotta per il perseguimento del bene comune ”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui